Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Mark Haddon

Christopher Boone ha quindici anni e soffre della sindrome di Asperger, una forma di autismo. Il suo rapporto con il mondo è problematico: odia essere toccato, detesta il giallo e il marrone, si arrabbia se i mobili di casa vengono spostati, non riesce a interpretare l'espressione del viso delle persone, non sorride mai... In compenso, adora la matematica, l'astronomia e i romanzi gialli, ed è intenzionato a scriverne uno. Si, perché da quando ha scoperto il cadavere di Wellington, il cane della vicina, non riesce a darsi pace. E gettandosi nel "caso" con la stessa passione del suo eroe Sherlock Holmes, finisce per portare alla luce un mistero più profondo, che gli cambierà la vita e lo costringerà ad addentrarsi nel mondo caotico e rumoroso degli altri.

» Vedi nel catalogo del Sistema Bibliotecario Ticinese


Per ulteriori informazioni o suggerimenti di lettura:
Biblioteca cantonale di Bellinzona

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Progetto sostenuto dall’Ufficio federale dello sviluppo territoriale