10

Getta un seme e la terra ti porgerà un fiore

La selezione e la cura delle sementi sono conoscenze antiche sulle quali si basa anche l'attuale sistema alimentare. Il 70% del cibo consumato nel mondo è prodotto da persone che praticano l’agricoltura di bassa scala e che dipendono dalla possibilità di autoprodurre le proprie sementi. Tuttavia oggi tutto questo è in pericolo.

L’agroindustria punta ad un'agricoltura meccanizzata, standardizzata e su poche varietà ad alto rendimento. Le sementi industriali sono soggette a malattie e parassiti, perciò le aziende vendono i loro prodotti in combinazione con fertilizzanti e pesticidi. Chi le acquista non può riseminare a partire dal raccolto, perde l’indipendenza e s’indebita.
Un coltivatore di riso filippino riassume così la situazione: «12’000 anni di esperienza e di biodiversità sono minacciati dalla diffusione delle sementi industriali. È doloroso e degradante vedere che la capacità di selezionare e migliorare le sementi non sia riconosciuta come un contributo alla sicurezza alimentare e alla biodiversità».

Da oltre 20 anni Sacrificio Quaresimale si impegna per il diritto al cibo per tutte e tutti. Perciò, insieme a Pane per tutti, dedica la Campagna ecumenica 2020 alle persone impegnate in Asia, Africa e America Latina nella salvaguardia delle sementi rurali.
Sostieni anche tu i nostri progetti, semina sementi tradizionali nel tuo orto, acquista ortaggi ProSpecieRara e scrivi una lettera di protesta alla SECO per rivendicare il libero utilizzo delle sementi.

Obiettivo di sviluppo sostenibile del giorno

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibile OSS (Sustainable Development Goals SDGs) e i 169 sotto-obiettivi ad essi associati costituiscono il nucleo vitale dell’Agenda 2030.
» Scopri di più

Quiz: risposte e vincitori!

Ecco i vincitori dei premi giornalieri e le risposte corrette alle domande.

1 x Buono acquisti presso “Negozio leggero” Lugano dal valore di 30.-
1 x Christmas Box di Masaba Coffee
1 x Cestino di prodotti dell’Orto il Gelso dal valore di 20.-
Pensavano di averci seppellito:
non sapevano che eravamo semi.
Poverbio messicano
Un mercato per lo scambio di sementi in Senegal: oggi la nostra alimentazione si basa solo su 15 specie vegetali.

Un mercato per lo scambio di sementi in Senegal: oggi la nostra alimentazione si basa solo su 15 specie vegetali.

Semi di mais, zucche e fagioli preparati per una cerimonia rituale in Colombia.

Semi di mais, zucche e fagioli preparati per una cerimonia rituale in Colombia.

In Guatemala le donne custodiscono le sementi tradizionali in contenitori di argilla.

In Guatemala le donne custodiscono le sementi tradizionali in contenitori di argilla.

Consiglio di lettura
Produrre i propri semi

Produrre i propri semi

di Salvatore Ceccarelli

Scopri di più

Contatti

Daria Lepori
Via Cantonale 2 a
6900 Lugano
091 922 70 47 


Progetto sostenuto dall’Ufficio federale dello sviluppo territoriale