6

Olio di palma?
No, grazie!

Per la sua polivalenza e il suo basso costo, l'olio di palma è contenuto in quasi un prodotto su sei in vendita nei nostri supermercati. Per produrre questa materia prima, però, intere foreste tropicali sono rase al suolo, mentre i casi di accaparramento delle terre e di violazioni dei diritti umani nei paesi interessati sono in continuo aumento.

Malesia, Indonesia, Guatemala: sono solo alcuni esempi di Paesi in cui migliaia di persone sono state allontanate dalle loro terre per coltivare gigantesche piantagioni di palme da olio. Così facendo le famiglie contadine perdono le terre che coltivano da generazioni e che danno loro da vivere.
Tu, con le tue scelte d’acquisto, puoi dare un importante contributo: leggi le etichette dei prodotti che acquisti ed evita quelli che contengono olio di palma.
Si può tranquillamente fare a meno di questo olio e optare per prodotti più sostenibili e regionali come l’olio di colza, di oliva o di semi.

Che cosa puoi fare concretamente?
Rinuncia ai prodotti industriali già pronti e concediti il tempo per prepararti una crema per il viso, un sapone, una pizza o una crostata, tutti fatti in casa. 
Puoi trovare tantissime ricette facili e veloci in internet. Oltre a divertirti, anche la tua salute ne guadagnerà!
Inoltre puoi scaricare le applicazioni gratuite per smartphone “Ingred” (Android e iOS) o “CodeCheck: Food & Cosmetics Scanner” (Android e iOS), che ti aiutano a capire cosa davvero c’è nel prodotto che stai per acquistare.

Sacrificio Quaresimale realizza progetti che aiutano persone che vivono di agricoltura di sussistenza a coltivare meglio e di più. Ma non fa solo questo.
In Svizzera sensibilizza la popolazione su stili di vita sostenibili: solo se noi cambieremo il nostro modo di consumare e di comportarci, riusciremo a risolvere alla radice la fame e la povertà.

Quiz: risposte e vincitori!

Ecco i vincitori dei premi giornalieri e le risposte corrette alle domande.

1 x Bottiglia di olio d'oliva prodotto in Ticino
Gaia Mombelli
1 x Cestino di prodotti dell’Orto il Gelso dal valore di 25.-
Barbara Nascioli
1 x Libro "...e che Bio ce la mandi buona"
Tania Corti

Chi è il maggior produttore di olio di palma?
Europa
Africa
>> Sud-Est asiatico

Qual è l’olio più usato al mondo?
Olio di girasole
>> Olio di palma
Olio d’oliva

Quella umana è la specie più folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile.
Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.
Hubert Reeves
In Indonesia la foresta è stata rasa al suolo per coltivare palme da olio. Oltre alla perdita di biodiversità, le popolazioni locali perdono le loro fonti di sostentamento.

In Indonesia la foresta è stata rasa al suolo per coltivare palme da olio. Oltre alla perdita di biodiversità, le popolazioni locali perdono le loro fonti di sostentamento.

Piantagioni a perdita d’occhio: nella sola provincia del Kalimantan, in Indonesia, oltre 15 milioni di ettari di terreni sono ormai coltivati con palme da olio.

Piantagioni a perdita d’occhio: nella sola provincia del Kalimantan, in Indonesia, oltre 15 milioni di ettari di terreni sono ormai coltivati con palme da olio.

Indonesia e Malesia sono i maggiori produttori al mondo di questa materia prima che è esportata ovunque e utilizzata per la produzione di agro carburanti, di alimenti, di cosmetici, di prodotti per la pulizia e di candele.

Indonesia e Malesia sono i maggiori produttori al mondo di questa materia prima che è esportata ovunque e utilizzata per la produzione di agro carburanti, di alimenti, di cosmetici, di prodotti per la pulizia e di candele.

Consiglio di lettura
Land grabbing

Land grabbing

di Stefano Liberti

Scopri di più

Contatti

Daria Lepori
via Cantonale 2a
6900 Lugano
Tel. 091 922 70 47
 

Edizioni passate